Logo Mantova Ambiente
Logo Youtube Canale Mantova Ambiente Logo Gruppo Tea

Manutenzione verde privato: cambia la classificazione

01_riciclo_2238x1492.jpeg
26 lug 2021

Mantova ambiente dedica un canale per supportare le imprese.

Mantova Ambiente, lo scorso 30 giugno, ha comunicato ai Comuni per i quali svolge attività di guardiania del centro di raccolta comunale, il recepimento della circolare n. 51657 del 14 maggio 2021, del Ministero della Transizione Ecologica, in merito alla gestione dei rifiuti prodotti dalle imprese di manutenzione del verde privato. 

Il MITE, andando ad analizzare l’art. 185 del D.lgs. 152/2006, ha chiarito con la propria circolare - ai gestori, alle associazioni di categoria, organi regolatori  e le Regioni - che occorre distinguere tre ipotesi: 

  • materiali prodotti nell’ambito di una attività di manutenzione del verde pubblico che integrano la definizione di rifiuto e per i quali non ricorrono le condizioni previste dagli articoli 185 e 184-bis. In tale ipotesi i residui devono essere qualificati come rifiuti urbani ai sensi dell’articolo 183, comma 1, lettera b-ter, punto 5; 
  • materiali prodotti nell’ambito di una attività di manutenzione del verde privato posta in essere da una impresa, che integrano la definizione di rifiuto e per i quali non ricorrono le condizioni previste dagli articoli 185 e 184-bis. In tale ipotesi i rifiuti devono essere qualificati come rifiuti speciali, non risultando l’attività in questione ricompresa tra quelle individuate nell’allegato L-quinquies;
  • materiali prodotti nell’ambito di una attività di manutenzione del verde privato “fai da te”, posta in essere da privati. In tale ipotesi i residui devono essere qualificati come rifiuti urbani ai sensi dell’articolo 183, comma 1, lettera b-ter, punto 1. 

Queste precisazioni, si traducono operativamente nell’impossibilità di ricevere, presso i centri di raccolta comunali, i rifiuti derivanti dalla manutenzione del verde privato prodotti da imprese, in quanto classificati come rifiuti speciali.

Dal 1° luglio è stata cura di Mantova Ambiente informare verbalmente del recepimento della circolare MITE tutti gli operatori che abitualmente conferivano tali rifiuti presso i Centri di raccolta in gestione. 

Per supportare queste realtà produttive, e alleviare gli uffici comunali, Mantova Ambiente ha messo a disposizione l'indirizzo di posta elettronica commercialeambiente@teaspa.it, al quale poter richiedere un servizio dedicato di raccolta presso la sede delle aziende interessate, piuttosto che stipulare apposite convenzioni per il conferimento dei rifiuti speciali presso gli impianti di strada Soave a Mantova e Pieve di Coriano.

L'iniziativa sarà presentata ai Comuni in occasione della prossima riunione della Cabina di regia di Mantova Ambiente.